Pagine

lunedì 28 novembre 2011

Sfogliatine con mele e castagne

Oggi esperimento dolce... sempre al volo e sempre improvvisato...


SFOGLIATINE CON MELE E CASTAGNE

Dosi per circa 10-12 sfogliatine:

1 confezione di pasta sfoglia
2 mele golden
1 limone
8 castagne (belle grandi)
6/7 cucchiai di zucchero di canna (dipende dai gusti..)
latte e un cucchiaino di rum

Sbucciare le mele e tagliarle a dadini, metterle in un pentolino con il succo di un limone e 3/4 cucchiai di zucchero e farle cuocere fino a quando non raggiungono la consistenza simile a quella della marmellata. (con queste dosi a me ne è avanzata un po'... buonissima anche con il pane ;-) )
Cuocere le castagne nel latte (io ho usato solo mezzo bicchiere perchè erano già state parzialmente bollite... me ne erano rimaste giusto 8...) con 2/3 cucchiai di zucchero e quando sono molto morbide passarle al mixer con l'aggiunta del rum (anche qui la dose va a gusto...)
Stendere la pasta sfoglia e ricavare i vari rettangoli, la metà dei quali andrà incisa e servirà come copertura. Versare nella metà intatta il composto di castagne e sopra quello di mela e procedere con la copertura con i rettangoli incisi.
Cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, fino a quando la pasta sfoglia non sarà bella dorata.
Profumate e mooooolto buone , spero possano andare bene per il contest :-D





*** English version (under construction) ***

domenica 27 novembre 2011

Risotto con gamberetti e rosa canina

RISOTTO CON GAMBERETTI E ROSA CANINA
250 gr circa di riso
100 gr gamberetti già cotti e sgusciati (sicuramente viene meglio con quelli freschi... la prossima volta ci provo ;-) )
1 scalogno tritato
2 o 3 cucchiaini di marmellata di rosa canina
olio evo, sale e pepe, zafferano (mezza bustina circa)
liquore artemisia genepy per sfumare i gamberetti
grana grattugiato per mantecare a fine cottura


Soffriggere lo scalogno tritato nell'olio e dopo poco aggiungere i gamberetti e sfumare con il genepy.
Versare il riso e procedere con il classico metodo di cottura, aggiungendo acqua quando necessario.
Quando i chicchi saranno al dente aggiustare di sale, pepe, zafferano e continuando a mescolare amalgamare la marmellata. A fine cottura mantecare con il grana (la quantità varia a gusto).
Eccolo..


Anche qui l'idea mi è venuta grazie al contest..





                                                     *** English version (under construction) ***

giovedì 24 novembre 2011

Fusilli zucchine e zafferano

La settimana è sempre pesante... e il tempo per preparare qualcosa per cena è sempre pochissimo... ecco un piatto sperimentato qualche sera fa che si prepara al volo e con pochi ingredienti....

FUSILLI ZUCCHINE E ZAFFERANO

Pasta tipo fusilli
2 zucchine
1 scalogno
Zafferano
Besciamella
Formaggio grana
Olio evo, sale e pepe q.b.

Lavare le zucchine e tagliarle a pezzettini eliminando la parte centrale.
In una padella antiaderente far saltare lo scalogno tritato e aggiungere le zucchine continuando a mescolare (se necessario aggiungere anche un po' d'acqua).
A fine cottura versare nella padella il formaggio, la besciamella e lo zafferano e continuando a mescolare far saltare il tutto con la pasta scolata al dente per circa 1-2 minuti.
Aggiustare di sale e pepe e a piacere altro grana a scaglie.

          
                                               *** English version (under construction) ***

mercoledì 23 novembre 2011

Risotto pancetta e prugnole selvatiche

RISOTTO CON PANCETTA E PRUGNOLE SELVATICHE
250 gr riso
100 gr pancetta affumicata a dadini
1 scalogno tritato
1 noce di burro
5 o 6 cucchiaini di marmellata di prugnole selvatiche (ho iniziato con 1 - 2 cucchiaini... poi assaggiando ne aggiunti un altro "po'" e ho quasi perso il conto... :-))
grana grattugiato per mantecare a fine cottura
sale q.b. (io ho usato quello rosso perchè era intonato come colore ;-) )

Soffriggere lo scalogno tritato nel burro e dopo poco aggiungere la pancetta fino a quando il grasso non sarà praticamente tutto sciolto (tenere qualche dadino da parte per la guarnizione finale).
Versare il riso e procedere con il classico metodo di cottura, aggiungendo acqua quando necessario.
Quando i chicchi saranno al dente aggiustare di sale e continuando a mescolare amalgamare la marmellata. A fine cottura mantecare con il grana (la quantità varia a gusto).
Eccolo qua... è venuto davvero bene :-D



L'ispirazione mi è stata data da questo contest...



*** English version (under construction) ***

domenica 20 novembre 2011

Tarte flambee

L'atmosfera di Natale in giro inizia a diffondersi... e così senza volerlo la mente è già a dicembre...
Tra poco sarà possibile visitare i tipici mercatini di Natale, non so ancora se quest'anno riuscirò a rivivere quelle atmosfere magiche e piene di profumi e luci.... vi aggiornerò ;-)
Pensando a questo mi sono ricordata del dicembre 2009... mercatini in Alsazia, con i suoi paesini uno più incantevole dell'altro....


Se chiudo gli occhi e immagino di essere lì mi sembra ancora di sentire, oltre al suono dei canti natalizi, il profumo di pancetta e cipolla che si respirava ovunque e il sapore che associo è sicuramente quello della tarte flambee... una vera squisitezza!!!!

TARTE FLAMBEE
 Purtroppo causa del solito poco tempo devo apportare un po' di modifiche... userò la pasta sfoglia anzichè la pasta usata in Alsazia e la panna al posto della creme fraiche...

1 confezione di pasta sfoglia 
100 gr. di pancetta affumicata a dadini
mezza cipolla tagliata a fettine sottili 
200 ml di panna da cucina
burro, sale e pepe q.b.

Far imbiondire la cipolla in una noce di burro. Aggiungere la pancetta facendola rosolare leggermente, unire la panna e il sale e pepe a piacere.
Versare il composto nella teglia foderata con la carta forno e infornare a 200° per 20 min.circa.






                                             *** English version (under construction) ***

sabato 19 novembre 2011

Mini bruschette autunnali

Scusate, ultimamente il lavoro mi impegna un po' troppo.... e ho pochissimo tempo per le altre cose... ma l'altra sera ho preparato queste mini bruschette super-sprint... il risultato è stato gustosissimo, quindi ho pensato di pubblicarle... eccole



MINI BRUSCHETTE AUTUNNALI

Pane per tramezzini leggermente tostato
Zucca
Olive nere
Formaggio grana a scaglie
Paprika, sale e olio evo


Pulire e tagliare a dadini la zucca, farla saltare con un po' d'olio, paprika e sale e lasciarla cuocere a fuoco lento aggiungendo un po' d'acqua quando necessario.
Aggiungere le olive tagliate a rondelle e a fine cottura un po' di grana a scaglie. Guarnire il pane tostato con il composto ottenuto e a piacere altre scaglie di grana.


Partecipo a



*** English version (under construction) ***

domenica 13 novembre 2011

Hamburger & Onion rings

Sono giorni che penso con nostalgia al viaggio dell'anno scorso a New York... un sogno divenuto realtà!!
Inutile parlare di quanto questa città mi abbia incantato, di come girare per le strade di Manhattan ti faccia sentire sul set di qualche film... e di come ogni angolo, volto, cibo parli del famoso "melting pot"...
Chiunque abbia avuto la fortuna di visitare questa fantastica metropoli (ma forse anche chi non l'ha ancora fatto) sa di cosa sto parlando...


E poi anche questo...


E per tornare allo spirito del blog... quale modo migliore di ricordare quei luoghi, odori e sapori?

HAMBURGER & ONION RINGS

Ingredienti per 3 hamburger
300 gr di macinato di manzo
100 gr pancetta affumicata
sale, pepe e aromi a piacere
salsa barbecue da aggiungere a fine cottura

Ingredienti per 3 porzioni di onion rings (questa volta ho sperimentato una versione senza pastella...)
mezza cipolla grande e bianca
1 uovo sbattuto
farina, pangrattato e una manciata di grana grattugiato per l'impanatura
olio di semi per la frittura

3 panini, edamer a fette e lattuga per comporre il piatto "I love NY"

Preparare gli hamburgers mescolando la carne tritata agli aromi e alla pancetta precedentemente passata al mixer (io ho aggiunto anche qualche pezzettino di cipolla, ma proprio poca!).
Cuocerli in padella antiaderente unta con olio evo e a fine cottura aggiungere la salsa barbecue.
Mentre la carne si cuoce preparare gli anelli di cipolla, se necessario asciugarli e procedere all'impanatura (classica: farina, uovo sbattuto e pangrattato con grana).
Friggerli in abbondante olio fino a raggiungere il classico colore dorato.
Preparare il panino unendo i vari componenti e farlo scaldare in forno per qualche minuto.



*** English version (under construction) ***

mercoledì 9 novembre 2011

Plumcake pesca e cioccolato bianco

Da quando ho scoperto il mondo dei contest mi sono un po' allontanata dallo spirito del mio blog... prometto di recuperare nei prossimi post....
Ma quando ho visto questo.....

Potevo mancare?

PLUMCAKE PESCA E CIOCCOLATO BIANCO

1 vasetto di yogurt alla pesca (125 g)
3 uova
3 vasetti di farina autolievitante per dolci
1,5 vasetto di zucchero di canna
mezzo vasetto di olio di semi di mais
100 gr. circa di cioccolato bianco (volendo si possono aumentare le dosi, così se ne può aggiungere un po' grattugiato all'impasto... già provato :-)... in questo caso meglio ridurre lo zucchero)

Separare i tuorli dagli albumi che andranno montati a parte e uniti per ultimo all'impasto.
Sbattere i tuorli con lo yogurt e, usando il vasetto come misurino, unire lo zucchero continuando a mescolare. A questo punto aggiungere la farina e l'olio a filo, gli albumi montati a neve e infornare a 180° per 40 minuti (io controllo sempre facendo la "prova stuzzicadenti").
Appena il plumcake si sarà intiepidito, sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria (se è il caso aiutarsi con un po' d'acqua) e versare sul dolce... una bontà!!!



*** English version (under construction) ***

domenica 6 novembre 2011

Rosti di patate con speck e fontina

Continuando con i sapori di montagna... ieri sera ho finalmente preparato i rosti di patate!!!
Ho provato la versione con le patate crude e ho iniziato con dosi piccole, ne ho fatti solo 2 di dimensione media e il risultato mi ha entusiasmato... presto replicherò, devo assolutamente scoprire la ricetta di quelli assaggiati a Vienna anni fa...

ROSTI DI PATATE CON SPECK E FONTINA

2 patate di media grandezza
50 gr. Speck
50 gr. fontina
Burro (per ungere la padella)
Sale e pepe a piacere

Pelare le patate e grattugiarle usando una grattugia a fori larghi. Scolare l'acqua in eccesso e a piacere aggiungere sale e pepe (consiglio di non esagerare perchè lo speck è piuttosto saporito),
Formare con le mani 2 dischi compatti del diametro della padella che userete, quando la padella (precedentemente unta con il burro) è calda adagiate il rosti.
Cuocerlo qualche minuto a fuoco moderato il tempo necessario per far creare una crosticina su tutto il lato e giratelo facendo attenzione a non farlo rompere (Se succede no problem, a me la prima volta è successo ma finchè l'interno è ancora crudo si può "aggiustare").
Continuate quest'operazione per 15-20 minuti, fino a che le patate non saranno cotte, poi ripetere il procedimento con il secondo rosti.
A questo punto nella stessa padella adagiare rosti, speck e fontina, rosti (a piacere di nuovo speck e fontina) e lasciare sul fuoco il tempo che la fontina si sciolga.... buon appetito




                                              *** English version (under construction) ***

giovedì 3 novembre 2011

Ragu' alla paprika





Ecco una versione di ragù molto sprint e piccante...
Accompagnato da un vino rosso che sa di Valle d'Aosta...



RAGU' ALLA PAPRIKA

250 gr di macinato di manzo
300 ml di passata di pomodoro fresco (fatta dalla mamma :-))
1/2 bicchiere di vino rosso (io ho usato il Torrette Superieur, ricordo della vacanza estiva)
Trito di carota, cipolla e sedano e olio per il soffritto
Sale, pepe e tanta tanta paprika forte.


Far soffriggere il trito di verdure in un po' di olio extravergine e aggiungere il macinato di manzo.
Continuare a mescolare e appena la carne è rosolata aggiungere il vino e dopo poco la passata.
A metà cottura del pomodoro condire con sale, pepe e paprika a seconda del gusto e continuare a mescolare fino al termine della cottura (complessivamente sono circa 20 minuti).
Io ho condito la pasta e l'ho fatta rapidamente gratinare in forno con grana grattugiato e besciamella.. con un'altra spolverata di paprika finale.. ecco il risultato :-)






*** English version (under construction) ***

mercoledì 2 novembre 2011

Cheesecake alla zucca

Io adoro Halloween e la zucca... e finalmente mi sono lanciata (per la primissima volta) nella preparazione della cheesecake.... Dopo averla assaggiata New York (buona ma pesantissima!!!)  ho tentato di fare una versione un po' più leggera... non so se ci sono riuscita... forse è impossibile fare una cheesecake light :-)

CHEESECAKE ALLA ZUCCA

3 uova
250 gr di zucca 
200 gr di zucchero (probabilmente va bene anche meno... dipende da quanto è dolce la zucca che usate)
500 gr di mascarpone (per una versione più light magari è il caso di sostituirne la metà con ricotta..)
il succo di un limone
50 gr. di cioccolato bianco grattugiato

Fondo:
250 gr di biscotti tipo digestive
150 gr di burro
2 cucchiai di zucchero di canna

Mentre la zucca è in cottura (in acqua bollente) preparate il fondo: tritate nel mixer i biscotti e lo zucchero e aggiungete il burro fuso amalgamando il tutto.
Una volta pronto ricoprite una teglia foderata con carta forno pressando bene il composto sul fondo e conservate in frigorifero per 20-30 minuti, mentre preparate il resto della torta.
Sbattete i tuorli con lo zucchero e a parte montate a neve gli albumi che aggiungerete alla fine.
Amalgamate il mascarpone e la zucca schiacciata continuando a sbattere (io ho usato lo sbattitore elettrico, in alternativa va bene il mixer) fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Unire il succo del limone, il cioccolato bianco e gli albumi facendo attenzione a non smontare il tutto.
Versare l'impasto liscio ed omogeneo nella teglia con il fondo di biscotti e infornare a 180° per 50 minuti circa. A fine cottura lasciar raffreddare in forno spento e decorare a piacere.


                                                 *** English version (under construction) ***